Nelle relazioni internazionali, il principio di reciprocità è il principio in base al quale uno Stato riconosce agevolazioni e diritti ad un altro Stato, solo se quest’ultimo gli concede lo stesso trattamento.

È il principio a cui si ispirano gli Stati nelle stipula di accordi e trattati in modo che, oltre alla reciprocità delle concessioni e di trattamento, siano garantite anche uniformità di comportamento, il rispetto degli obblighi internazionali e l’applicazione della regola del “do ut des” (dal latino: do perché tu dia).

Il principio di reciprocità viene meno quando si parla di trattati sul diritto umanitario e sui diritti dell’uomo, per cui gli Stati contraenti, in concordanza con le ragioni umanitarie che li regolano, hanno l’obbligo di applicarli anche con quegli Stati che non li rispettano.